recensioni ed eventi

Le migliori pasticcerie di Parigi. Un weekend da golose.

Metti due amiche. Metti che si sono conosciute ad un corso di pasticceria. Metti pure che amano mangiare. E scopri la combo perfetta per passare un week end a Parigi facendo un tour tra le migliori pasticcerie della città.

Ecco cosìè successo un caldo fine settimana di settembre. Abbiamo deciso e siamo partite sapendo di tornare con indice glicemico sopra i limiti, almeno 2 o 3 chili in più da smaltire e bisogno di mangiare necessariamente piatti salati per i successivi 7 giorni.

Insomma l’obiettivo era assaggiare più dolci possibile, seguendo le indicazioni trovate in rete, e non solo, delle migliori pasticcerie da trovare a Parigi.

E’ d’obbligo citare chi, in questa ricerca, mi ha aiutato parecchio. Prima fra tutte Alice del blog Operazione Fritto migliori pasticcerie di parigiMisto che in un post ha racchiuso diversi luoghi dove godersi leccornie francesi, non trascurando aspetti fondamentali come dieta, prezzo e gusto. Purtroppo non sono riuscita a seguire tutti i suoi consigli ma, avendo già assaggiato a Milano i macarons di Ladurée ho scelto di assaggiare quelli di Pierre Hermé.

 

Altri consigli gli ho presi da un’altra Alice, ma del blog Gipsy in the Kitchen che elogiava gli eclair di Eclair de Genie (che per la cronaca, ha aperto da poco anche a Milano), in alcuni sui post su Facebook ed Instagram e di cui poi dopo ha fatto un post.

Infine qualche dritta è arrivata da amici o conoscenti, ma il grosso l’ha fatto il web.

Posso solo dirvi che alcune cose ci hanno deliziato. Altre, ahimè, deluso.

migliori pasticcerie di parigi

Ecco la mia lista delle migliori pasticcerie di Parigi

L’Eclair de Genie di Christof Adam, 31 Rue Lepic, 75018 Parigi: Questa è la Boutique dove siamo state noi. I gusti degli eclair cambiano continuamente per via della stagionalità degli ingredienti. Noi abbiamo assaggiato quello al frutto della passione e lamponi. Penso di non aver mai assaggiato un eclair più buono finora. L’ambiente è elegante ma informale. Abbiamo assaggiato anche un’acqua aromatizzata al basilico…ma quella non ve la consiglio a meno che non vi piaccia mangiare un dolce e berci sopra del pesto alla ligure

 

Jmigliori pasticcerie di parigiean- Paul Hévin, 231 Rue Saint Honoré 75001 Parigi: Entrare nella sua boutique potrebbe sembrare come entrare in una gioielleria. Non solo per il prezzo delle creazioni, ma perché le pareti sono ricoperte d’oro. La tartellette à l’orange era fenomenale. La crema era brulé e la frolla sottilissima. Non ho amato il Mont Blanc ma solo perché il dessert, in sé, non mi piace. I cioccolatini sono da provare ma attenzione a quelli che scegliete. Quello al thé nero affumicato ricordava molto il gusto del bacon!

 

migliori pasticcerie di parigiUne dimanche a Paris, 4-6-8 Cours du Commerce Saint-André, 75006 Parigi: Sedersi nella sala da thé ha un costo proibitivo, ma prendere una monoporzione e mangiarsela in riva alla Senna, è molto meglio. Unico dolce assaggiato: Lemon Tarte. Oltre alla bellezza sconsiderata e sfacciata di queste monoporzioni, c’è la bilanciatura perfetta di dolce, acido e amaro. E’ possibile anche acquistare alcuni prodotti come le sfere di cioccolato al gusto di pepe, peperoncino e altri gusti.

 

Pierre Hermé, 89 Boulevard Malesherbes, 75008 Parigi: Questa è la boutique in cui ci siamo fermate noi. Devo dire che nel complesso non ho riscontrato particolari differenze rispetto ai macarons di Ladurée, ma essendo che a Parigi ho assaggiato quelli di Hermé, onestà vuole che si lodino i suoi. Buoni, buonissimi…i macarons sono la mia passione. La versione “grande” era troppo croccante per i miei gusti e il ripieno di crema di burro era una vero e proprio attacco al mio colesterolo (se posso pensarla così dopo aver fatto un tour per le pasticcerie francesi…). Buonissimi invece i macarons versione classica. migliori pasticcerie di parigiPeccato aver provato solo la boutique con macaron e cioccolatini, ma ve ne sono altre in giro per Parigi che hanno anche altre specialità di patisserie.

 

Aux Merveilleux de Fred, Rue de Tocqueville, 75017 Parigi: Scoperta per caso mentre tornavamo a casa, nonostante vi fossimo passate vicino numerose volte durante il week end. In questo piccolo posto abbiamo assaggiato i Merveilleux, mai conosciuti prima. L’ingrediente principale è la meringa italiana. Un disco di macaron morbido alla base, a cui viene aggiunta sopra una meringa italiana, ricoperto poi di scaglie di cioccolato. Una nuvola che ricorda i moretti, anche se vi hanno poco a che fare.

Abbiamo anche assaggiato i finaciers di Pierre Marcolini, e un eclair di Les Marquise de Ladurée (non so quanto sia legato al negozio Ladurée) oltre i pain au chocolat e cannelés in alcune boulangerie. Tutto buonissimo ma se dovessi scegliere i migliori dolmigliori pasticcerie di parigici, sicuramente sono quelli delle pasticcerie nella lista. Ci vorrebbe sicuramente moltissimo tempo per assaggiare le creazioni di tutte le pasticcerie considerate migliori e forse sia da Marcolini che da Marquise de Ladurée avremmo dovuto scegliere anche altre specialità. C’è da dire che, come spesso accade in Italia, le panetterie propongono buonissime preparazioni, non chiaramente di alta pasticceria ma comunque buoni e a prezzi più accessibili. Consiglio infine di passare nelle boulangerie ed assaggiare pan aux chocolat e croissant caldi…quelli sono buoni quasi dovunque!

 

Non mi resta che augurarvi un buon viaggio nelle delizie parigine.

 

–Zael Bakery —

 

P.s. Ringrazio la mia amica Marta che oltre ad essere venuta a Parigi con me, ha scattato molte delle foto di questo post. Cercatela su Facebook come Pasticciomarta.

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA